informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come cercare lavoro in Germania: 5 consigli per iniziare

Commenti disabilitati su Come cercare lavoro in Germania: 5 consigli per iniziare Studiare a Catania

Hai mai pensato di trovare un lavoro all’estero? Se nell’ultimo periodo questa idea ti è balenata nella testa, sei fortunato. Molti studenti italiani, una volta terminati gli studi decidono di lasciare il nostro paese per crearsi una carriera fuori dall’Italia. Proprio per questo, lo staff dell’Università online Niccolò Cusano di Catania ha pensato ad una guida per chi ha il tuo stesso desiderio.

In particolare, nei prossimi paragrafi, andremo a scoprire come cercare lavoro in Germania. Se l’argomento ti interessa, ti consigliamo di prendere nota dei consigli che ti daremo. Nel frattempo ti auguriamo una buona lettura.

Come cercare lavoro in Germania aeroporto

Come cercare lavoro in Germania: i consigli di Unicusano

Per chi decide di lavorare all’estero, la Germania sembra essere uno dei posti ideali. Per molti italiani infatti è diventato uno dei paesi preferiti per dare una svolta alla propria vita e godersi un’esistenza più serena, almeno dal punto di vista economico. Molte persone scelgono la Germania tra i vari paesi europei proprio perché, dal punto vista lavorativo e della qualità della vita, risulta essere alla portata di tutti. Al momento poi, la Germania rappresenta un paese con lavoratori in età abbastanza matura. Per questo l’arrivo di giovani talenti e la loro introduzione nel mondo del lavoro sono visti di buon occhio.

Per noi italiani la Germania è molto interessante come alternativa estera. Gli stipendi medi infatti sono più alti dei nostri ed il costo della vita, escludendo le grandi città, risulta più basso. Come per ogni cosa esiste tuttavia l’altra faccia della medaglia. Se da un lato ci sono “pro” molto allettanti, dall’altro non mancano i “contro”. Il popolo tedesco non è esattamente come quello italiano, sempre allegro e gioioso, e apprendere il tedesco non è facile come bere un bicchiere d’acqua. Tuttavia, se molti italiani che si sono trasferiti in Germania sono contenti ed appagati, un motivo ci sarà.

Fatta questa breve, ma doverosa, premessa, vediamo allora come cercare lavoro in Germania con i consigli di Unicusano.

I documenti necessari

La prima cosa da sapere se vuoi cercare lavoro in Germania è quali sono i documenti necessari per viverci. Esattamente come per una vacanza all’estero per cui ti informi sui documenti richiesti per entrare nel paese, allo stesso modo devi agire se vuoi trasferirti.

Trattandosi di un paese facente parte dell’Unione europea, il documento essenziale per entrare in Germania è la carta di identità. Con questo documento potrai soggiornare in Germania per un massino di 90 giorni. Se intendi trattenerti oltre, occorre una documentazione aggiuntiva. Vediamo quale nello specifico.

Innanzitutto occorre la registrazione presso l’anagrafe del comune nel quale intendi andare a vivere. In questa prima fase dovrai presentare due documenti, ovvero la tua carta di identità ed il contratto di affitto. Se sei ospite di un amico o un parente, basterà una dichiarazione del cittadino tedesco che ti ospita. Nel caso tu sia sposato e abbia figli minorenni, serviranno anche il certificato di matrimonio ed i certificati di nascita dei minori.

Dopo la registrazione all’anagrafe, passerai al Bürgerbüro, ovvero l’ufficio per la registrazione della residenza. Qui dovrai compilare un modulo e ti verranno rilasciati il certificato di residenza ed il tuo codice fiscale tedesco provvisorio. Dopo 2 settimane circa riceverai, tramite posta, presso la tua residenza, il codice fiscale definitivo.

Con questi documenti potrai finalmente iniziare la tua nuova vita in Germania e recarti cosi al Finanzamt, praticamente la nostra agenzia delle entrate. Questo ufficio identificherà la tua fascia fiscale di appartenenza e ti darà la tessera previdenziale con un codice identificativo per il versamento dei contributi.

Altro aspetto importante è quello sanitario. In Germania non esiste il sistema sanitario gratuito. Per questo dovrai provvedere ad un’assicurazione sanitaria, privata o pubblica, ma comunque a pagamento.

Come cercare lavoro in Germania icon

La conoscenza della lingua tedesca

Abbiamo visto quali documenti servono per vivere e lavorare in Germania. Se vuoi iniziare una nuova vita in un paese straniero, dovrai integrarti al meglio. Il primo passo è imparare la lingua tedesca.

Una buona conoscenza del tedesco ti permetterà di essere agevolato nella ricerca di un lavoro in Germania. Ciò farà la differenza rispetto ad altri candidati stranieri con minori conoscenze. Sapere il tedesco è importante, sia che tu faccia un lavoro a contatto o meno con il pubblico.

Non riuscire a comunicare con gli altri renderà tutto molto più difficile e correrai il rischio di sentirti isolato o, peggio ancora, di auto isolarti. Per non correre questo rischio, ti consigliamo di fare un investimento e frequentare corsi di tedesco prima ancora di recarti e trasferirti in Germania.

La scelta della città in cui vivere

Se la tua intenzione è andare in Germania e cercare lavoro direttamente sul posto, una scelta importante riguarda la città in cui trasferirsi.

Devi sapere infatti che le città più grandi come Berlino, Monaco e Amburgo offrono interessanti occasioni di lavoro, ma sono anche tra le città più care in cui trasferirsi. Qui poi vi è una grande concorrenza perché ci sono molte più persone che cercano lavoro.

Al contrario, nelle piccole-medie città tedesche, molte aziende cercano personale da impiegare e vivere in una di queste città potrebbe essere un vantaggio, almeno all’inizio.

Per quanto riguarda la sistemazione iniziale puoi scegliere tra residenze per studenti, appartamenti condivisi, appartamenti privati o ostelli.

Se sei uno studente universitario o sei iscritto ad un master, potrai disporre di un elenco di residenze per studenti. Nel caso tu volessi optare per una scelta più economica, potresti andare a vivere in condivisione o in sub-affitto in un appartamento condiviso. Altrimenti potresti scegliere di prendere in affitto un appartamento privato, qualora le tue finanze lo permettessero.

La scelta più economica resta senza dubbio l’ostello: soluzione che ti permetterà di risparmiare ed entrare in contatto con molte persone.

Ricorda sempre che le città periferiche sono quelle più economiche.

Reperire informazioni utili online

Se vuoi sapere come cercare lavoro in Germania non puoi fare a meno di fare ricerche in modo pratico. In questo caso dovrai ricorrere all’aiuto di internet. Una volta scelta la città in cui trasferirti, cerca informazioni, contatti e ubicazione di:

  • ufficio di collocamento ufficiale
  • agenzie private di collocamento
  • enti locali (ufficio anagrafe, ufficio stranieri)
  • associazioni di italiani nella città o nelle vicinanze
  • consolato italiano più vicino

Cerca poi i siti che aiutano a trovare casa, gli indirizzi dei possibili datori di lavoro e inizia a mandare il tuo CV in lingua tedesca alle ditte che ti interessano. Precisa anche da quale momento sarai disponibile per un colloquio conoscitivo.

Le professioni più ricercate in Germania

Se stai cercando lavoro in Germania, un ultimo consiglio utile che vogliamo darti è quello di informarti sulle professioni più richieste in questo paese.

Di seguito riportiamo una panoramica dei lavori più ricercati segnalando anche le città dove c’è maggiore offerta:

  • Professioni metalmeccaniche – Amburgo, Stoccarda, Francoforte e Brema
  • Settore alberghiero – Berlino, Amburgo, Monaco, Francoforte, Dusseldorf e Brema
  • Professioni sanitarie – Amburgo, Monaco e Colonia
  • Settore edile – Amburgo, Stoccarda e Monaco
  • Programmatori e ingegneri informatici – Bonn, Monaco e Amburgo
  • Poli mediatici – Amburgo, Monaco, Colonia e Berlino

Ora che hai visto come cercare lavoro in Germania, ti senti pronto per iniziare una carriera all’estero? A proposito di trasferimenti fuori Italia, leggi anche come imparare velocemente una lingua straniera.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali