informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Caratteri per la tesi di laurea: quali sono e come sceglierli

Commenti disabilitati su Caratteri per la tesi di laurea: quali sono e come sceglierli Studiare a Catania

È giunto il momento di scrivere la tesi di laurea e sei alla ricerca di informazioni utili per scriverla correttamente? Se stai provando a fare di testa tua, convinto che la fantasia premierà i tuoi sforzi, fermati subito! Per scrivere correttamente una tesi di laurea, bisogna rispettare delle regole ben precise. Come tutti gli elaborati scritti, anche la tesi deve essere scritta secondo una struttura e delle impostazioni universali. Per questo lo staff dell’Università online Niccolò Cusano di Catania ha pensato ad una guida sull’impostazione stilistica della tesi. Nello specifico vogliamo dedicarci ai caratteri per la tesi di laurea, in modo da aiutarti a scrivere un documento professionale e ben curato.

Scopriamo allora quali sono le regole che renderanno perfetto il tuo elaborato.

Tesi di laurea: come strutturare il documento

Prima di parlare dei caratteri per la tesi di laurea, riteniamo doveroso fare una breve premessa relativa alla struttura del documento. Come si diceva poco fa, tutti gli elaborati scritti devono essere impostati secondo delle regole precise. Vediamo dunque alcuni suggerimenti fondamentali che Unicusano vuole darti per la stesura della tua tesi.

Il contenuto di una tesi di laurea si organizza in capitoli, paragrafi e sottoparagrafi, esattamente come un qualsiasi libro di testo. La struttura tipo della tesi è la seguente:

  • introduzione (è la sintesi del progetto di ricerca)
  • capitolo introduttivo (è la parte in cui si presentano il contesto, i dati, le teorie, il problema)
  • capitolo centrale (è la sezione in cui si presenta il progetto effettivo)
  • conclusioni (è la parte finale in cui si traggono le conclusioni del lavoro svolto)

Oltre alle sezioni che compongono il corpo della tesi, vi sono altre parti importanti, ovvero l’indice della tesi, la dedica della tesi con i ringraziamenti e la bibliografia della tesi. Ora che abbiamo visto come si struttura la tesi di laurea, entriamo finalmente nel vivo della nostra guida sul carattere di scrittura.

caratteri per la tesi di laurea icon

Caratteri per la tesi di laurea: la guida completa

Contrariamente a quanto molti pensano, la scelta del carattere della tesi, il cosiddetto font, è un dettaglio che non può essere affidato al gusto personale. Anche se ci sono font più o meno belli e fantasiosi, quando si scrive un documento, bisogna sempre pensare alla formalità e al fatto che sarà letto da altre persone. Immagina di presentare al tuo relatore una tesi scritta con un font stile partecipazione di nozze, pieno di fronzoli. Oppure pensa che effetto avrebbe una tesi scritta con un carattere “gommoso”. Il rischio sarebbe quello di rendere poco professionale (e poco leggile) un lavoro che ci è costato impegno, tempo e dedizione. Per questo vogliamo venirti in aiuto con una guida che ti aiuterà nell’impostazione della tesi. A tal proposito, ti consigliamo di informarti e chiedere se esiste, presso la tua facoltà, un vademecum apposito. Se così non fosse, potrai seguire tranquillamente le regole standard che stiamo per presentarti ed impostare correttamente i criteri di impaginazione e di layout del tuo elaborato scritto.

Iniziamo subito dalla scelta del font.

Il font giusto per la tesi di laurea

Rispetto alla scelta del font da utilizzare per una tesi di laurea, solitamente, per gli elaborati cartacei, destinati quindi alla stampa, si preferiscono caratteri leggibili. Un esempio? Times New Roman, considerato il carattere ideale in quanto agevola la lettura di testi molto lunghi e dona un tocco di eleganza all’estetica del documento. Tra gli altri font consigliati per i formati stampati vi è il Palatino, anch’esso ritenuto valido a garantire una buona lettura del testo.

Esistono poi altri font consigliati tra i caratteri per una tesi di laurea. Si tratta di Verdana, Arial, Calibri e Thaoma. In linea generale la regola è evitare font con le grazie, ovvero quei caratteri che tendono ad allungare la parte finale di ogni lettera. Allo stesso modo sono da evitare i caratteri ritenuti poco professionali, come il Comic Sans e quei caratteri più divertenti e “tondeggianti”.

La dimensione del carattere

Una volta stabilito il font da utilizzare, bisogna seguire una serie di altre regole per scrivere correttamente la nostra tesi di laurea. La prima cosa da fare, dopo aver scelto il carattere, è impostare la dimensione. La grandezza del carattere è un altro aspetto fondamentale per conferire leggibilità al testo e renderlo gradevole esteticamente. La dimensione del carattere dovrà essere impostata a seconda della sezione. Vediamo in che modo.

Il titolo dei capitoli e dei paragrafi

I titoli dei capitoli che compongono la tua tesi dovranno essere ben evidenti, ma senza esagerare. Ti consigliamo pertanto di impostare i titoli a 16pt e di ridurre leggermente la grandezza per i paragrafi scendendo a 14pt.

Il corpo centrale del testo

La scelta universale per la dimensione del corpo centrale del testo è 12pt. Anche se ingrandire il carattere può aiutarti a far sembrare più lungo il tuo lavoro, sappi che è solo un gioco da furbi. Questo stratagemma non ti darà nessun vantaggio, anzi, rischierai di fare la figura della persona poco seria.

Note a piè di pagina

Altra sezione su cui intervenire è quella delle note a piè di pagina. In questo caso, per fare la differenza tra corpo centrale e note, ti consigliamo di impostare la dimensione del carattere a 10pt.

L’interlinea

Con il termine interlinea si indica lo spazio tra una riga e l’altra. Anche in questo caso bisogna seguire delle regole standard per la buona riuscita della stesura del testo. Generalmente l’interlinea ideale è pari a 1,5 e mai superiore a 2. Un’interlinea troppo alta rischia di rendere il testo dispersivo, mentre un’interlinea troppo piccola renderebbe pesante la pagina e difficile la lettura.

In pratica quello che bisogna fare è dare, come si dice in gergo, aria al testo.

caratteri per la tesi di laurea ragazza

Altre impostazioni di layout

Ora che abbiamo visto quali sono i caratteri per la tesi di laurea e come vanno impostati a livello di dimensione, occupiamoci di altre impostazioni riguardanti il layout.

I margini del documento

Altro dettaglio da non trascurare quando si scrive una tesi di laurea è quello dei margini. Si tratta di un aspetto importante non solo per la leggibilità del testo, ma anche per la correttezza della stampa e della rilegatura. Generalmente le impostazioni per i margini sono le seguenti:

margine superiore = 3 cm

margine inferiore = 3 cm

margine destro = 3/4 cm

margine sinistro = 3/4 cm

Il nostro consiglio è impostare i margini fin dall’inizio in modo da non dover rifare il lavoro, qualora dovessero aggiungersi nuove sezioni di testo, tabelle o grafici.

Allineamento del testo

Un altro aspetto che riguarda il carattere del testo è il suo allineamento. Una volta impostati i margini, ti consigliamo di utilizzare la funzione Giustifica testo. Questa impostazione dovrà essere applicata a tutto il testo. Fanno eccezioni i titoli che solitamente sono allineati al centro e gli elenchi puntati che si allineano a sinistra. Ti consigliamo inoltre di impostare un rientro ad ogni primo rigo di un nuovo paragrafo.

Numerazione

Ultimo suggerimento che vogliamo darti è quello di numerare ogni pagina della tesi di laurea, utilizzando il carattere scelto per la tesi.

Ricorda che i numeri di pagina devono essere allineati verso l’esterno, a destra nelle pagine dispari e a sinistra in quelle pari.

Ora che siamo giunti al termine della nostra guida ai caratteri per la tesi di laurea, sei pronto a scrivere il tuo elaborato perfetto? Se sei ancora nella fase di dover iniziare la tesi, leggi come scrivere un’email per richiedere la tesi.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali