informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Amianto nelle scuole: formazione affinché non accada più

Commenti disabilitati su Amianto nelle scuole: formazione affinché non accada più Studiare a Catania

Il tema dell’amianto nelle scuole italiane è attuale. Tremendamente attuale. Ecco perché è molto importante non fare come gli struzzi che mettono la testa sotto terra ma, anzi, affrontare la questione con una visione del futuro prossimo affinché tutto questo venga risolto talmente bene da cadere nel dimenticatoio per sempre. Come? Ovviamente attraverso l’unica arma efficace della nostra società e cioè la cultura, cultura che passa attraverso l’offerta formativa di Unicusano Catania. Se voi seguirete la scia di modernità che le sue facoltà, i suoi corsi di specializzazione ed i suoi master lasciano, potrete diventare i protagonisti del cambiamento e salvare quindi anche i vostri figli. Le conseguenze della presenza di certi materiali nei nostri edifici sono pesanti e, spesso, tragiche. Bypassatele non mettendo più nessuno nella condizione di doverle affrontare. Ecco una mini-guida di quel che il nostro Ateneo vi propone in tal senso. Non esaustivo ma, di certo, illuminante per poi, eventualmente, approfondire ancor di più il tutto. Buona lettura.

Quale collegamento potrebbe esserci tra la rilevata e costante presenza dell’amianto nelle scuole e la formazione di Unicusano Catania? Un link più stretto di quanto possiate immaginarvi. Perché il paese va cambiato ma va fatto con la cultura, quella che voi potreste assumere nelle competenze che alcune offerte didattiche di questa realtà vi potranno dare. Per trasformare l’abuso di amianto nelle costruzioni di edifici pubblici in una missione di vita.

Se certi materiali del passato ora sono riconosciuti come dannosi, si deve avere la certezza che nessuno li reinstallerà più. Quale migliore certezza dell’avere una nuova generazione di professionisti skillati in tal senso e dotati anche di una preparazione etica e fattiva sulla sicurezza che nei decenni passati era piuttosto sconosciuta? Si tratta di capire l’importanza di un’etica nella selezione dei metodi costruttivi.

Leggete questa mini-guida sulla formazione ingegneristica civile dell’università Niccolò Cusano ed avrete maggiori nozioni per poi decidere se sia o meno il caso di approfondire questa strada o lasciar perdere.

L’offerta della facoltà di Ingegneria di Unicusano

Una delle novità più recenti ed importanti del bouquet didattico del nostro Ateneo è l‘apertura della facoltà di Ingegneria. S’era aspettato del tempo perché si tratta di un percorso di studi molto denso che non poteva essere esperito del tutto solo in modo telematico ma che aveva bisogno anche della parte fisica dei docenti e delle lezioni in presenza.

Ora l’offerta della facoltà di Ingegneria di Unicusano può posarsi sul mix tra FAD – formazione a distanza e FIP – formazione in presenza, che a Roma significa campus universitario ma qua a Catania vuol dire comunque Learning Center in città i cui contatti ufficiali sono i seguenti:

SEDE DI CATANIA
Corso Italia, 36 – 95129 – polo di corrispondenza
Via Trieste, 25 – 95127 – sede d’esame*
* La sede dove si svolgono gli esami è ad un indirizzo differente, visibile in piattaforma al momento della prenotazione
Altre sedi in Sicilia

numero_verde

Le specializzazioni ingegneristiche che avete sono tutte quelle principali: dalla civile alla meccanica passando per l’elettronica, biomedica e la gettonatissima gestionale. Capirete da soli che, se sognate di costruire città più sicure per gli italiani, qua potrete esaudire il vostro sogno.

Diventare un ingegnere civile moderno

Uno dei modi più concreti per togliere di mezzo e per sempre l’amianto nelle scuole è diventare un ingegnere civile così ci penserete direttamente voi stessi in prima persona. L’università Niccolò Cusano non si tira indietro nell’aiutarvi nel percorso dandovi l’opportunità di seguire i seguenti corsi di laurea per ingegneri civili:

Significa che potrete frequentare il quinquennio completo di Ingegneria direttamente nella città che amate e sfruttando tutti i vantaggi dei supporti tecnologici che la nostra didattica offre (LIM – lavagne interattive multimediali, video-conference, ecc.) oltre alle utilissime esercitazioni in classe in grado di dirvi davvero a quale punto di preparazione siete nei vostri studi.

Specializzarsi nella sicurezza

Se avete già i piedi e la testa nel mercato del lavoro moderno, sapete che la laurea sarà solo il passaggio obbligato per poter spiccare il volo verso la specializzazione completa e precisa della vostra professione. I master nostri, in tal senso, nascono con l’idea di farvi “monetizzare” questi sforzi con l’acquisizione del know-how che davvero vi serve per dichiararvi professionisti di questo millennio.

Più nel centro del discorso, specializzarsi nella sicurezza vuol dire poter seguire il “Master I Livello in Progettazione sismica delle strutture”. Questo farà sì che le vostre competenze da costruttore siano canalizzate nella prevenzione dei danni da terremoto che in questi anni in Italia sono stati troppo ingenti.

Perché i problemi legati a come sono state costruite le nostre città sono ampi. Partono da materiale di dubbia natura e provenienza ma proseguono con scarsi o assenti controlli sulla tenuta della struttura e molto altro. La salvezza di tante vite umane è nelle vostre mani o, meglio, nella vostra testa che saprà comandare in modo sapiente esse.

L’importanza di fare un’esperienza di lavoro all’estero

Chiudete il cerchio di questa viaggio nell’estirpazione dei problemi legati alla (mala) costruzione in Italia, dandovi il tempo di capire a pieno l’importanza di fare un’esperienza di lavoro all’estero.

Solo affacciandovi in nuove realtà potrete confrontare e capire quanto siamo indietro. Non, però, per pura esterofilia o odio per le nostre radici. Al contrario, per curare i mali della nostra nazione e consentire ai suoi figli di restare a casa ed in modo sicuro.

Tra i tanti strumenti per ottenere questo passaggio, Unicusano offre il tirocinio extracurriculare che vi darà la chance di stare, per un periodo di tempo preciso. presso aziende extra-nazionali per poi tornare forti di un report che racconterà quel che avete visto ma, anche, quel che avete fatto per loro.

Ora il problema dell’amianto nella scuole è messo a fuoco e sapete che diventare ingegneri coscienziosi potrà salvare tante vite, giovani vite. Non vi resta che percorrere il vostro destino fino alla fine. Assumendo notizie su notizie, dal web ma anche e soprattutto dagli articoli che ogni giorno mettiamo sul blog universitario della città di Catania. Non solo. Quello che non troverete in queste vie, e in altre, potrete semplicemente chiedercelo. Come? Abbiamo attivato l’apposito form di richiesta di informazioni.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali