informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Sport che fanno bene al cervello: ecco le cose da sapere

Commenti disabilitati su Sport che fanno bene al cervello: ecco le cose da sapere Studiare a Catania

La saggezza dei nostri avi è impareggiabile. I latini dicevano “mens sana in corpore sano” e cioè “mente sana in corpo sano” e mai verità è più inconfutabile. Vale in generale per la vita questo insegnamento ma, andando più nello specifico, vale anche per gli studenti che stanno tutto il giorno sui libri ma devono tenere la mente allenata e dentro ad un corpo che la sostenga. Non star bene, infatti, incide profondamente sulla concentrazione e, di conseguenza, sull’apprendimento. Per fortuna anche nell’affrontare questo passaggio non siete soli. Nel corso degli anni si sono sviluppati degli sport che fanno bene al cervello. Si tratta di discipline che influiscono positivamente sulla concentrazione e che, fin dalla loro nascita, hanno saputo dare nutrimento al fisico ma anche all’anima. Il tutto, poi, cade ancora meglio se si considera che andrà ad incidere nella famosa prova costume che, a sessione di esami conclusa, dovrete comunque affrontare. Curiosi? Ecco una mini-guida che vi spiegherà quello che c’è da sapere su come muoversi per studiare meglio e cosa dovrete approfondire a fine lettura. Buon viaggio.

Che senso ha individuare gli sport che fanno bene al cervello? E’ una mossa intelligente perché connette mente e corpo in un benessere generale che deve essere sempre ad alti livelli. Il procedimento di apprendimento non è mai semplice ed avere agenti esterni di disturbo, come ad esempio un malessere o un dolore, non aiuta il corretto iter.

Se avete voglia di faticare sui libri ma solo, ecco consigli per praticare attività fisica da studenti. Ecco una selezione delle discipline sportive che si conciliano con lo studio:

  • Yoga, è evidente che la grande parte di meditazione che c’è in questa disciplina sia importante per farvi mettere a fuoco le vostre priorità e le tecniche che vi aiuteranno anche durante le fatiche accademiche;
  • Calcio a 5, rispetto al “cugino” più famoso si pratica più facilmente in città e comporta un movimento più continuo della corsa. Ideale per sviluppare i rapporti umani e staccare dallo stress per un po’;
  • Tiro con l’arco, sta sempre più prendendo piede perché è un’attività praticabile all’aperto che richiede un lavoro sulla concentrazione. Imparate a centrare il bersaglio con la freccia e farete lo stesso con gli obiettivi del vostro corso di laurea;
  • Nuoto libero, è la disciplina più completa perché coinvolge tutti i muscoli del corpo ed è interessante anche perché, mettendovi in un ambiente diverso dal vostro e cioè in acqua, stimola il pensiero e la riflessione;
  • Pilates, è molto amato dalle ragazze ma è perfetto anche per gli uomini e offre giovamento a tutto la persona, dalla parte fisica a quella più intima.

Gli esercizi da fare a casa

Potreste però non essere in un momento di grande disponibilità economica o, più semplicemente, potreste avere poca voglia di uscire dalla vostra stanza perché siete molto presi dalla vostra preparazione universitaria. Nessuna paura. Anche per queste ragioni esistono gli esercizi da fare a casa.

Se volete scoprire come allenarsi nella propria abitazione, sappiate che questi sono le attività a corpo libero di base per stare in forma che potrete eseguire anche tra le vostre quattro mura:

  • addominali, basterà bloccare le gambe sul letto o su una sedia per eseguire serie dirette ed oblique in grado di farvi buttare giù un po’ di pancetta;
  • squat, tecniche in grado di far lavorare i vostri glutei e le vostre cosce semplicemente andando su e giù con o senza pesi aggiuntivi a seconda del carico che volete sopportare;
  • burp, si tratta di buttarsi sul pavimento usando le mani per frenare la caduta e poi di rialzarsi in piedi di scatto per fare un salto in alto in una una sequenza di movimento semplice che però agisce moltissimo sul vostro fiato e sulla vostra resistenza.

Il successo dei “Newyorkesi”

Li praticano sempre più persone e se ne parla sempre di più. Capire il successo dei Newyorkesi significa capire anche dove sta andando la nostra società perché si tratta di una nuova disciplina che parte da una premessa culturale estremamente reale e moderna.

La filosofia dei Newyorkesi è legata alla Grande Mela dove tutti vanno di corsa ed hanno poco tempo (e da noi non è affatto diverso!). Come rimanere in forma non concedendosi più di 30 minuti effettivi di attività fisica? Con una serie di esercizi la cui sequenza implica un costante cambio di ritmo cardiaco che brucia grassi e tonifica muscoli.

Il funzionamento di questi circuiti di crossfit è semplice. Appena vi abituate ad uno sforzo, si cambiano le carte in tavole e ricominciate a sudare. Sono molto faticosi ma generano benefici quasi immediati e duraturi nel tempo.

Studiare Psicologia dello Sport

Se oltre allo stare bene con voi stessi avete voglia di darvi anche una professione in questo settore, iniziate a valutare il “Master I livello in Psicologia dello Sport“. Saprete molto di più degli sport che fanno bene al cervello perché andrete ad acquisire know-how su professioni di supporto agli atleti che sempre più in voga stanno andando.

I numeri per diventare psicologo dello sport sono questi:

  • 1500 ore complessive di video-lezioni che girano su piattaforma di eLearning;
  • 60 crediti formativi universitari da mettere in curriculum a fine ciclo di studi;
  • 1100 euro da pagare in due rate distanziate da 30 giorni per essere iscritti.

La lista delle palestre a Catania

Se tutto questo parlare di darsi da fare vi ha messo addosso la voglia di mettervi in pantaloncini e sudare, vivete in una città che di strutture adatte ne offre molte. Lungi da noi fare pubblicità a qualcuno, la voglia è di dare aiuto a chi cerca una palestra in città attraverso una rapida cernita sul web della situazione.

Detto questo, ecco una lista di palestre a Catania:

  • Virgin Active Catania: via Messina, 623;
  • Athletic Club Palestre: piazza Aldo Moro, 1;
  • Altair Club via Cifali: Via Cifali, 31;
  • Palestre Massimino: via dell’Esperanto, 2.

Sport che fanno bene al cervello ce ne sono e molti altri stanno venendo fuori. In generale, dovete capire cosa faccia bene alla vostra precipua muscolatura e cosa vi diverte perché soltanto con questo binomio vincente potrete usare al meglio il tempo libero tornando carichi sui libri per nuove importanti sessioni di studio. Non finisce qua l’argomento, ve l’abbiamo svelato in apertura, per cui prendete altri dati in rete o leggendo gli articoli che mettiamo sul blog universitario della città di Catania. C’è anche un apposito form di richiesta di informazioni che vi darà l’opportunità di togliervi i dubbi che avete e e che ancora non avete fugato.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali