informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Esonero di Montella dal Milan: studio per evitare riaccada

Commenti disabilitati su Esonero di Montella dal Milan: studio per evitare riaccada Studiare a Catania

Esonero di Montella dal Milan? Era nell’aria ed ora è realtà. Il tecnico campano è sempre stato al centro del nuovo progetto calcistico rossonero ma i risultati non hanno seguito le buone dichiarazioni di intenti. Dopo una campagna acquisti faraonica, nessuno si aspettava lo scudetto facile ma neanche un filotto di risultati così negativi da rendere l’obiettivo di qualificazione Champions molto distante. E voi cosa c’entrate? C’entrate perché oggi queste notizie le leggete sui giornali ma domani, se l’argomento vi appassiona, le potrete vivere da protagonisti. Come? Con la formazione post laurea dell’università Niccolò Cusano che idea e crea master perfetti per muoversi nel mondo dello sport con agilità e strumenti moderni. E così, se è svanito da bambini il sogno di frequentare certi ambienti, ora potreste realizzarlo con lo studio. Vediamo meglio ed insieme di cosa si tratta e come si contestualità in questo (ennesimo) momento zoppicante del Milan. Buona lettura.

L’esonero di Montella dal Milan fa ancora molto discutere. La sua avventura alla guida dei rossoneri è finita e, più precisamente, la decisione di sollevare dall’incarico l’allenatore napoletano è scaturita dopo lo 0-0 contro il Torino. Ora la panchina è del tecnico della Primavera Gennaro Gattuso e, con tutto il rispetto per quel Ringhio che ci ha fatto sognare ai Mondiali 2016, il futuro a Milanello è sempre più nebuloso.

La buona notizia è che, forse, non lo è per voi, però, che, da questa storia, potreste ricavare indicazioni importanti per la strada da imboccare. Lo sport sta sempre più sviluppando un giro di affari imponente e per sostenerlo ci vuole professionalità in ogni suo settore. Studiare per diventare dirigenti sportivi o, comunque, collaboratori di società professionistiche è un obiettivo per molti versi (e per molte persone) affascinante.

I numeri di Montella in panchina era terrificanti. Le sei sconfitte raccolte in campionato in quattordici partite e gli undici punti di distanza dalla zona Champions (con una partita in più) hanno indotto la società a prendere la scelta drastica ma doverosa. Si tratta di un bottino che è quantificabile anche in undici punti in meno della Roma, ora piazzata in quel quarto posto che, a campagna acquisti terminata, era l’obiettivo minimo stagionale.

Non era questo il ruolino di marcia che si aspettavano i dirigenti dopo le cifre spese in estate sul mercato per rivoluzionare la squadra. Non solo. Le sei debacle sono avvenute tutte contro dirette avversarie nelle zone alte della classifica. Poco importa che in Europa League sia arrivato il passaggio del turno con una giornata di anticipo. Si tratta di essere “la squadra con cui vincono facile tutte le big”.

I professionisti del calcio, tecnici o giornalisti che siano, sono tutti concordi nel mettere a fuoco le colpe del mister rossonero che consistono, in sintesi, nel non aver dato un gioco alla squadra e nell’essere stato vittima e schiavo dei continui esperimenti che da luglio  a oggi non hanno creato un’identità di squadra e neanche un undici titolare. Contro i granata è stata schierata la ventitreesima formazione diversa in altrettante gare? E allora bye bye Vincenzo nazionale e spazio a Ringhio.

La nuova panchina del Milan è ricaduta, infatti, sull’attuale tecnico della Primavera. Una scelta importante, con una grande chance data alla leggenda rossonera con la consapevolezza di ricoprire un ruolo da traghettatore in vista, probabilmente, del grande nome da accogliere per la prossima stagione. Chi sarà è ancora presto per dirlo.

Le dichiarazioni di Arturo Di Mascio sui rossoneriLe dichiarazioni di Arturo Di Mascio sui rossoneri

L’esonero di Montella dal Milan ha fatto scaturire umorismo e satira e, tra gli addetti ai lavori, un’unanime critica al suo lavoro. Eppure c’è una voce fuori dal coro che avrà il potere di ridare un po’ di buon umore al tecnico campano, ex aeroplanino, e, soprattutto, un po’ di fiducia ai tantissimi tifosi del Milan nel mondo. Di chi si tratta?

Dell’esperto finanziere internazionale, anche attuale consulente per diversi governi africani, Arturo Di Mascio che sulla gestione cinese del club rossonero dice: “La verità è che, quando una realtà calcistica diventa troppo pesante da gestire o da seguire, è sempre bene passare la palla. Berlusconi lo sapeva e ci ha visto lungo. Il Milan, infatti, dopo la vendita ha già speso più di qualsiasi altra squadra in Europa per comprare nuovi giocatori ed un tecnico che io valuto di tutto rispetto”.

Poi sulle perplessità sulla reale solidità finanziaria della sua nuova proprietà del Milan specifica: “Chi ha un’esperienza del settore tra Wall Street e Svizzera come me sa che, alla fine dei conti, risultano infondate. Sia come conti che suk campo, secondo il mio modesto parere, hanno solo bisogno di un po’ di tempo per amalgamarsi e crescere insieme per ritornare agli splendori di una delle squadre più forti del nostro campionato e del panorama internazionale”.

Diventare psicologo dello sport

Il primo modo per trasformare in un’occasione di lavoro per voi il licenziamento dell’allenatore dei rossoneri è capire che calciatori ma anche tecnici hanno bisogno di grande supporto mentale perché si tratta di soggetti sottoposti ad un fortissimo stress. Non è facile sentire il dovere di ottenere sempre il massimo per giustificare i molti soldi che a fine anno girano. Ecco perché si studia per star vicino a gente simile. Cosa? Per esempio il master in “Psicologia dello Sport” di Unicusano.

Cosa fa uno psicologo dello sport? Innanzitutto cura gli allenamenti della sportivo non solo da un punto di vista fisico ma anche mentale. Non si rende allo stesso dopo in un training dopo una sconfitta e non è facile rimanere coi piedi per terra dopo un’importante vittoria. Inoltre sarà vostro compito anche agire sull’educazione alla salute dell’atleta. Non si tratta solo di gestirne l’alimentazione (che ha grande peso) ma anche i comportamenti fuori dal campo e lo stile di vita. Per fare un esempio, è indubbio che si siano comportati diversamente nelle loro carriere Alex Del Piero e Antonio Cassano.

Quanto costa studiare da psicologi sportivi? Il master di Unicusano, che offre 1500 ore complessive di video lezioni che girano su piattaforma di eLearning e che valgono 60 CFU – Crediti Formativi Universitari, ha un prezzo di 1100 euro che potrete pagare in due rate di pari importo divise tra loro da 30 giorni lavorativi.

Studiare per organizzare eventi sportivi in modo professionale

A cosa serve il master di primo livello in “Gestione e organizzazione di attività sportive”? A farvi capire ancora una volta che nello sport servono nuove professioni moderne in grado di gestire la complessità. Si tratta di una formazione post laurea sportiva che vi trasferirà competenze e know-how rari da avere nel nostro paese.

Per capire a pieno chi può studiare per organizzare eventi sportivi ci basterà riportarvi fedelmente la lista delle categorie a cui è rivolto questo iter didattico. Ecco quelle che sono presenti sul sito ufficiale:

  • Operatori delle squadre sportive professionistiche, leghe e organizzazioni affiliate;
  • Dirigenti ed ex atleti con esperienza nell’abito professionistico e dilettantistico;
  • Personale addetto ai servizi di community e dello sport;
  • Direttori e personale delegato alla gestione di impianti sportivi;
  • Esperti nella gestione degli sport locali ( federazioni, leghe, comitati organizzatori, società ed associazioni tra società sportive);
  • Operatori dell’ambito pubblicitario sportivo, relazioni con i media, sponsorizzazioni e del marke- ting;
  • Addetti al merchandising aziende sportivo;
  • Persone che operano in enti territoriali che si pongono come obiettivo lo sviluppo economico, culturale e sociale su un territorio attraverso eventi o impianti sportivi;
  • Investitori nello sport e negli eventi associati ad esso;
  • Organizzatori di eventi, tornei e manifestazioni sportive.

L’impegno dell’organizzatore di eventi sportivi non è basso. Dovrete seguire ben 1500 ore di lezioni, divise in 6 moduli didattici e fruibili online attraverso i video del nostro eLearning. Dovrete anche prevedere un investimento economico di 2mila euro che, come sempre accade per l’offerta del nostro Ateneo, sono pagabili in rate e prevedono delle quote ridotte per alcune categorie che vi invitiamo a chiederci attraverso i nostri canali. Intanto possiamo anticiparvi che il prezzo scende a 1800 euro per queste due categorie:

  1. Laureati in discipline economico-giuridiche e in Scienze Motorie da meno di 24 mesi;
  2. Laureati presso Unicusano.

La filosofia di Unicusano Ternana

La filosofia di Unicusano Ternana, la nostra squadra, fa capire come si possa avere un approccio diverso allo sport, anche ad uno nazional popolare come il calcio. Si tratta, infatti, di una squadra la cui priorità non sono i risultati sportivi (che comunque interessano) quanto la sua opera di sensibilizzazione alla ricerca in Italia.

Fedele alla terza missione dell’università Niccolò Cusano, quella della divulgazione del sapere, infatti, la squadra di Mister Pochesci ha sposato l’idea di parlare ai giovani sui temi importanti e di usare il fascino dei suoi giocatori per accendere e tenere accesi i riflettori sullo stato dei ricercatori in Italia. Forse anche così si potranno tenere i cervelli in Italia.

Il video virale di Mister Pochesci ha fatto il giro del web e delle bacheche dei social ed è stato strumentalizzato in modo sbagliato per dare di lui e della sua gestione della squadra un’idea sbagliata. Poco importa, se non per farvi notare, per l’ennesima volta, quanto interesse riesca a canalizzare questo sport a livello di agenda setting italiano e di vita quotidiana di tutti noi. Usiamo il flusso nel modo giusto. Indirizziamo verso il bene che si deve e dobbiamo fare.

Ora che avete compreso come l’esonero di Montella dal Milan sia uno spunto per voi per studiare e diventare professionisti del calcio o dello sport più in generale affinché questo non avvenga di nuovo, dimostrate la vostra serietà fin da ora. Come? Impegnandovi a cercare tutte le informazioni di cui avete bisogno per fare le giuste valutazioni attraverso la lettura costante degli articoli del nostro blog universitario della città di Catania e non solo. Anche scrivendoci attraverso l’apposito form di richiesta per farci le domande che vi serve di farci.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali