informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Documentari sulla fotografia: ecco quelli da non perdere

Commenti disabilitati su Documentari sulla fotografia: ecco quelli da non perdere Studiare a Catania

Documentari sulla fotografia? Sembra, tra le tante categorie per appassionati di documentari, una piccola nicchia poco frequentata. E’ un errore gravissimo pensarla così se si considera il successo della fotografia ampiamente testimoniato dall’esplosione di un social network dedicato alle immagini come Instagram. Nel mondo, e l’Italia e non è esente, si ama scattare foto e saperne di più su questa area è bello anche tramite lavori visivi.

Non solo. Tra i vantaggi di vedere un documentario c’è il fatto che si tratta, a tutti gli effetti, di un modo perfetto di gestire al meglio il tempo libero da studente universitario. Perché la mente va allenata a riposarsi. Per facilitare l’apprendimento sui libri, infatti, è necessario dare i giusti break. giusti nella durata ma anche nella qualità. E vedere questo genere di intrattenimento culturale è il massimo.

Se vuoi addentrarti nei meandri della storia della grande fotografia, conoscerne i suoi protagonisti e gustarti le loro creazioni tra scatti e intuizioni geniali (perché anche l’occhio vuole la sua parte), ecco una guida che ti indicherà la lista dei migliori documentari sulle tecniche fotografiche e i suoi protagonisti contestualizzando i consigli tra film e reportage di settore.

Buona lettura o, forse, buona visione.

Documentari sulla fotografia? Belli da vedere e da masticare con la testa. Perché l’arte è cibo dell’anima che deve essere sostenuto durante gli sforzi degli anni universitari tra un esame e l’altro. Se ti piace la materia o, più in generale, ti piace la forma racconto del documentario, ecco titoli da mettere in lista e vedfere quanto prima.

The Mexican Suitcase [2011]

La storia di tre valigie perse nel caos dell’inizio della seconda guerra mondiale e ritrovate nel 2007, contenenti molti dei negativi della guerra civile spagnola del leggendario fotografo Robert Capa e dei colleghi Gerda Taro e David “Chim” Seymour.

The Woodman [2010]

Dopo il suicidio della figlia Francesca Woodman, i genitori, il fratello e gli amici ne raccontano la storia e il percorso artistico. Il carattere volubile e i suoi chiaroscuri emergono dalle pagine del suo diario e dai suoi scatti. Un documentario intenso e toccante.

Manufactured Landscapes [2006]

Di fama internazionale per le sue grandi fotografie di paesaggi lavorati -cave, cantieri di ricclaggio, fabbriche, miniere e dighe – Edward Burtynsky crea arte fotografica con materiali e detriti della civiltà. Il film lo segue attraverso la Cina, riflettendo sugli effetti della massiccia rivoluzione industriale.

Richard Avedon: Darkness and Light [1996]

Il documentario racconta la storia di Richard Avedon, uno dei fotografi più influenti e innovativi nel settore della moda. Il documentario, visibile interamente su YouTube, è uno sguardo affascinante nella mente e nel processo di lavoro di uno dei grandi maestri della fotografia.

What Remains: The Life and Work of Sally Mann [2008]

Tra i documentari sulla fotografia qua c’è Sally Mann crea opere d’arte che sfidano i valori e la morale degli spettatori. Definita dalla rivista Time come “il più grande fotografo americano”, Sally Mann è balzata alla ribalta internazionale, nel 1992, con “Immediate Family”, una serie di immagini complesse ed enigmatiche dei suoi figli. Questo lavoro, e la polemica che ne seguì, furono raccontati nel pluripremiato cortometraggio di Steven Cantor: “Blood Ties”. What Remains segue la nuova serie fotografica dell’artista americana che indaga vari aspetti della morte e della decomposizione.

Smash His Camera (2010)

Il mondo è ossessionato dalla fama e di questa ossessione Ron Galella ne ha fatto una professione, faticosa e spietata. La storia del tanto celebre paparazzo Ron Galella, è uno spunto per parlare di questioni quali la privacy, la libertà di stampa e il culto della celebrità.

Annie Leibovitz – Life Through a Lens [2006]

Annie Leibovitz ha fotografato generazioni di artisti, musicisti e celebrità con uno smisurato talento visivo, capacità di invenzione e di innovazione del genere. Il documentario, diretto dalla sorella Barbara nel 2006, ripercorre la carriera e la vita della celebre fotografa americana.

Born into Brothels [2004]

Le persone più marchiate nel quartiere a luci rosse di Calcutta, non sono le prostitute, ma i loro figli. Di fronte alla miseria più nera, agli abusi e alla disperazione, questi bambini hanno pochissime possibilità di sfuggire allo stesso destino della madre e crearsi un’esistenza diversa. Zana Briski, fotografa professionista, regala ai bambini una macchina fotografica e impartisce lezioni, insegnando loro ad apprezzare la bellezza e la dignità della loro espressività, rendendo la fotografia un mezzo di emancipazione.

War Photographer [2001]

Il ritratto del fotografo di guerra James Nachtwey. Per oltre due anni il regista svizzero Christian Frei ha seguito il noto fotografo di guerra raccontandoci paure, motivazioni e difficoltà del suo lavoro.

William Egglestone – In the real world [2004]

Il film rivela il profondo legame tra la personalità di William Eggleston e il suo lavoro. Scopriamo un artista timido ma allo stesso tempo eclettico. Visibile interamente su Youtube.

Bill Cunningham New York [2010]

Tra i documentari sulla fotografia, Bill Cunningham ha immortalato per mezzo secolo, nelle strade di New York, la società, raccontandone i cambi attraverso i vestiti. Il documentario di un fotografo umile e caratteristico, icona della street style, ma al di fuori dello show biz.

Jerry & Maggie: This Is Not Photography [2012]

Jerry Uelsmann crea opere d’arte fondendo più negativi con l’uso degli  ingranditori mentre Maggie Taylor utilizza scanner e photoshop per la sua arte. Un documentario che esplora sia gli aspetti tecnici che quelli sentimentali della relazione tra due grandi voci nel campo della fotografia.

Rivers and Tides [2001]

Documentario sull’artista britannico Andy Goldsworthy, che crea sculture intricate ed effimere da materiali naturali come rocce, foglie, fiori e ghiaccio, che vengono immortalate attraverso le foto prima di essere distrutte dalla stessa natura.

Henri Cartier-Bresson: The Impassioned Eye [2006]

Alla sua morte nel 2004, all’età di 96 anni, Henri Cartier-Bresson fu pianto come “l’occhio del secolo”. In questo documentario del regista Heinz Bütler, il fotografo francese ripercorre i suoi celebri scatti e e le storie nascoste che li precedono.

Finding Vivian Maier [2013]

La fantastica storia di Vivian Maier è sbocciata a sorpresa, tra i documentari sulla fotografia, nelle mani di un giovane storiografo della città di Chicago, John Maloof. Il film racconta come John Maloof, fortunosamente, scopre centinaia di negativi di questa eccentrica bambinaia di Chicago e cerca di ricostruirne la vita. Visibile su Youtube in inglese.

Film sulla fotografia

E’ chiaro che non si sono solo documentari sulla fotografia. Tra la prosa e la poesia del tema, infatti, si puà anche romanzare il tutto e lo dimostyra questa lista di lungometraggi sul tema della fotografia:

  • Closer;
  • Il sale della terra;
  • City of God;
  • Shutter;
  • One Hour Photo;
  • Ombre dal passato;
  • Fur – Un ritratto immaginario di Diane Arbus;
  • Prossima fermata: l’inferno.

Reportage fotografia

Se poi ai documentari sulla fotografia vuoi aggiungere un tocco giornalistico, ecco quello che devi vedere tra i più interessanti reportage fotografici del momento:

Tutto questo è contestualizzato, se hai voglia di fare un bel viaggio, al Festival della Fotografia Etica di Lodi che è giunto alla quinta edizione e si distingue per organizzare:

  • mostre,
  • incontri;
  • dibattiti;
  • videoproiezioni;
  • eventi che promuovono la fotografia come strumento per raccontare, documentare e riflettere su temi etici e sociali.

*** Nell’ottica del relax da studio, anche i libri giocano la loro parte. Se anche tu la pensi così, forse ti interessa leggere anche questo articolo sui migliori scrittori siciliani di sempre ***

Ora hai “scattato” una foto panoramica su quali documentari sulla fotografia goderti per saziare la tua curiosità sul tema. Ma l’appetito vien mangiando e devi anche nutrirti di informazioni preziose sul proseguo dei tuoi studi e sull’andamento dei singoli corsi, dalle lezioni in presenza fine all precise date delle sessioni degli esami.

Come? Per esempio venendo spesso a passeggiare tra le righe degli articoli sul nostro blog universitario della città di Catania o anche chiedendoci apertamente quel che ti serve di conoscere attraverso un apposito form di richiesta informazioni. Noi siamo qua anche per questo, per evadere ogni tuo papabile dubbio. Mettici alla prova.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali