informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come diventare impreditore: percorso di studi e possibilità

Commenti disabilitati su Come diventare impreditore: percorso di studi e possibilità Studiare a Catania

Come diventare imprenditore? Se ti stai ponendo il quesito è perché vuoi trovare spazio nel mercato del lavoro ma solo con le tue forze. Bravo! Ci vuole coraggio e ci vuole testa e noi ti aiuteremo a mettere a fuoco entrambi i “talenti” con questa guida. Perciò, se vuoi iniziare un’attività ma non sai da dove farlo, non preoccuparti: non sei solo. Infatti, vista la nuova realtà economica del nostro tempo dove la crisi economica perdurante ha distrutto le vie tradizionali e gli impieghi cosiddetti “classici”, molte persone hanno dovuto accettare che esistono strade alternative.

Diventare il tuo capo è una soluzione positiva almeno per un paio di ragioni. Innanzitutto tutti gli sforzi che ci metti vanno a tuo vantaggio. E’ risaputo, infatti, che la media degli stipendi italiani (al centro e al sud ancor più) è davvero bassa ed è altrettanto risaputo che le condizioni contrattuali offerte sono penose. Non solo.

In cambio, spesso, chi dà lavoro si sente autorizzato a chiedere molto di più del previsto. Fare le ore piccole guadagnando poco ha più senso se ti stai costruendo un’azienda tutta tua. Un’altra ragione per scoprire come diventare imprenditore, poi, è che esistono delle agevolazioni fiscali in Italia che (sembra quasi futuristico dirlo) aiutano chi vuole mettersi in proprio. E allora perché non provarci? Scopri insieme a noi se questa strada fa per te leggendo l’articolo fino alla fine.

Come diventare imprenditore? Ecco 8 suggerimenti per iniziare.

Prendere una posizione chiara con sé stessi

Se non sei soddisfatto delle tue circostanze attuali di vita, ammetti che nessuno può risolvere al posto tuo. Non serve a nulla dare la colpa all’economia, al tuo capo, al tuo coniuge o alla tua famiglia. Il cambiamento può avvenire solo quando prendi una decisione consapevole per farlo accadere.

Identificare il business giusto

Pensa ad uscire dagli schemi del mercato del lavoro in fretta e fallo per te. Datti il ​​permesso di esplorare. Sii disposto a guardare le diverse sfaccettature di te stesso (la tua personalità, i tuoi stili sociali, l’età) e ad ascoltare la tua intuizione. Tendiamo a ignorare l’intuizione anche se in fondo spesso conosciamo la verità.

Come fai a sapere quali affari sono “giusti” per te? Esistono 3 approcci comuni all’imprenditorialità:

  1. Fai quello che sai. Guarda al lavoro che hai fatto per gli altri in passato e pensa a come potresti impacchettare quelle abilità e offrirle come i tuoi servizi o prodotti;
  2. Fai quello che fanno gli altri. Scopri altre attività commerciali che ti interessano. Una volta identificata un’azienda che ti piace, emulala.
  3. Risolvi un problema comune. C’è una lacuna nel mercato? Esiste un servizio o prodotto che vorresti portare sul mercato? 

Organizzare un business plan

Ti aiuterà ad ottenere chiarezza, concentrazione e fiducia. Un piano non deve essere più di una pagina, è la base su come diventare imprenditore. Mentre annoti i tuoi obiettivi, le strategie e i passaggi di azione, il tuo business diventa reale.

Poniti le seguenti domande: 

  • Cosa sto costruendo?
  • A chi servirò?
  • Qual è la promessa che sto facendo ai miei clienti e a me stesso?
  • Quali sono i miei obiettivi, strategie e piani d’azione (passaggi) per raggiungere i miei obiettivi?

Conoscere il pubblico di destinazione

Prima di spendere soldi, scopri se le persone effettivamente compreranno i tuoi prodotti o servizi. Questa potrebbe essere la cosa più importante che fai. Puoi farlo convalidando il tuo mercato. Sempre ponendoti quesiti e cercando risposte:

  • Qual è la dimensione del tuo mercato di riferimento?
  • Chi sono i tuoi clienti?
  • Il tuo prodotto o servizio è rilevante per la loro vita quotidiana?
  • Perché ne hanno bisogno? 

Avere un quadro reale delle proprie finanze

Comprendi le tue finanze personali e scegli il giusto tipo di investimento che ti serve per il tuo business. Come imprenditore, la tua vita personale e la vita lavorativa sono interconnesse. È probabile che tu sia il tuo primo – e forse il solo – investitore.

Sapere come diventare imprenditore vuol dire avere una conoscenza dettagliata dei soldi che ti servono per fare il primo passo e la capacità di rintracciarli. Questo è il motivo per cui consigliamo di configurare account personali in un sistema di gestione del denaro come Mint.com per semplificare questo processo.

Attenzione. Mentre sei intento a creare il tuo piano aziendale, dovrai valutare il tipo di attività che stai mettendo in piedi:

  • un’attività di lifestyle;
  • un franchising;
  • un’attività high-tech.

Costruire una rete di supporto

Dopo aver costruito internamente, è bene coltivare una rete di sostenitori, consulenti, partner, alleati e venditori. Se credi nella tua attività, lo faranno anche gli altri.

Ecco alcuni consigli per far crescere un network, terreno importante del come diventare imprenditore:

  • quando partecipi a eventi di networking, chiedi agli altri cosa fanno e pensa a come puoi aiutarli:
  • non importa in quale gruppo ti unisci, sii generoso, aiuta gli altri e fai le presentazioni senza pressarli;
  • diventa un leader generoso e sarai la prima persona che viene in mente quando qualcuno che hai aiutato ha bisogno del tuo servizio o di qualcun altro che ha bisogno del tuo servizio.

Vendere creando valore

Anche se acquistiamo prodotti e servizi ogni giorno, la gente non vuole essere “venduta”. Concentrati sul servire gli altri. Più persone servi, più soldi guadagnerai. Quando consideri i tuoi clienti o clienti, chiediti sempre queste cose: –

  • Cosa posso dargli?
  • Come posso farli avere successo nei loro stessi interessi?
  • Perché mi dovrebbero amare?

Questo approccio può aiutarti a individuare nuovi modi per affinare il prodotto o servizio e offrire più valore, che i tuoi clienti apprezzeranno.

Ottenere la parola

Sii disposto a dire chi sei e cosa fai con convinzione e senza scuse. Abbraccia e utilizza gli strumenti online più efficaci (Twitter, Facebook, YouTube, LinkedIn) disponibili per trasmettere le notizie sul web.

Utilizzare i social network come siti “puntatore” (cioè per indicare tutto ciò che pensi) sarà di interesse per i tuoi fan e follower. Anche se i social network sono essenziali, però, non sottovalutare il potere di altri metodi per ottenere la parola. Ad esempio:

  • marketing del passaparola;
  • siti Web e Internet;
  • pubbliche relazioni;
  • post di blog;
  • articoli;
  • discorsi pubblici;
  • e-mail;
  • newsletter;
  • il telefono vecchio stile ma ancora essenziale.

Se segui questi passaggi, sarai sulla buona strada per capire come diventare imprenditore. È importante ricordare che non sei solo. Se vuoi “essere il capo di te stesso” ma ti senti ancora bloccato, raggiungi e entra in contatto con altri imprenditori in vari modi. Potresti essere sorpreso dai preziosi contatti che hai a portata di mano.

Come si diventa imprenditore

Un altro modo per diventare capi di sé stessi è gestire un business come liberi professionisti. Che tu sia solo un consulente, una ditta individuale o un’azienda vera e propria, l’humus su cui costruire tutto questo è la formazione. Studia, studia, studia.

Lo sa bene Unicusano che offre una rosa amplissima di master in grado di specializzarti dopo la laurea, che ormai è solo un (importante) di partenza. L’offerta didattica di master post laurea dell’università Niccolò Cusano è in costante aggiornamento per cui ti invito a vedere da solo ogni giorno cose c’è di nuovo. questi sono le aree in cui è divisa:

Ora sai davvero molto su come diventare imprenditore. Non ti resta che… non accontentarti! 

Sì, hai letto bene, prosegui a cercare informazioni. Dove? Leggendo con continuità gli articoli sul nostro blog universitario della città di Catania o anche chiedendoci quel che ti serve di sapere attraverso un apposito form di richiesta informazioni.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali