informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Fra gli indirizzi maggiormente spendibili sul mercato del lavoro, la Laurea Magistrale in Economia a Catania rappresenta il coronamento ideale per quanti, terminato con successo il percorso Triennale in Economia Aziendale e Management, desiderano incanalare il loro impegno in direzione di una più completa preparazione in questo campo, uscendo dall’Università armati di una solida corazza fatta di conoscenze approfondite e competenze mirate.

Nel corso del biennio di studi in Scienze Economiche a Catania di Unicusano saranno riviste più nel dettaglio alcune fra le materie dei tre anni precedenti. Questo per quanto la riguarda non soltanto l’area matematico-statistica, ma anche gli aspetti giuridici, che saranno indagati a livello nazionale, comunitario, internazionale e comparato. Approcciati in maniera più specifica anche metodi e i principi legati alla gestione aziendale, con particolare riferimento all’analisi economica e aziendale e alla politica economica e aziendale. Unicusano non trascura inoltre un incisivo trasferimento di competenze linguistiche: i laureati in Scienze Economiche a Catania dovranno poter vantare anche la conoscenza sia parlata che scritta di almeno una seconda lingua dell’Unione Europea. Per conseguire il titolo di Dottore in Economia, al termine del loro percorso i laureandi sono chiamati alla redazione di un elaborato che tratterà in maniera più esaustiva un argomento fra quelli già oggetto di studio durante il biennio.

La Laurea Magistrale in Economia a Catania dà l’opportunità di iscriversi alla sezione B dell’Albo dei Dottori Commercialisti, una volta superato con successo l’Esame di Stato. Oltre ad aspirare alla consulenza fiscale e a quella finanziaria e ad altre libere professioni di natura economica, un volta completato con profitto un iter formativo di questo tipo si potrà fare affidamento su un range di occasioni d’impiego in diversi settori, aspirando a ricoprire ruoli manageriali in aziende pubbliche e private come negli uffici di organismi territoriali, in enti di ricerca nazionali e internazionali come nella pubblica amministrazione.